Thursday, February 18, 2010

Anteprima Chianti Classico 2010

Come ormai saprete questa settimana si stà svolgendo alla Stazione Leopolda di Firenze per gli addetti ai lavori l’anteprima chianti classico con le annate 2008 e le riserve 2007 e 2006.
Quest’anno il pensiero è rivolto sempre più alla qualità prezzo che vede da protagonista proprio il consorzio toscano.
Infatti in un’ intervista fatta proprio durante l'evento a Marco Pallanti presidente del consorzio Chianti Classico da parte di Andrea Gori, della quale riportiamo qua sotto il video, il presidente parla di una quasi unicità del territorio toscano nell'avere una qualità così alta con costi abbastanza contenuti.
Nelle altre regioni italiane non è facile trovare una omogeneità così ampia come abbiamo in Toscana sulla qualità.
Inoltre il Presidente amplia la discussione inserendo un’idea, a mio avviso del tutto condivisibile, ovvero l’idea di rendere il chianti classico un Cru, che permetta così l’ulteriore valorizzazione del territorio e delle uve autoctone.

Sono stati degustati molti Chianti in questa settimana e dei quali inserisco un link ad Intravino per visualizzare le varie degustazioni fatte e i vari punteggi che sono stati assegnati.



Bhé, per noi che di questo evento possiamo soltanto scriverne o leggerne vi rinnovo l’appuntamento a Sabato da Burde, per giudicare insieme le annate e partecipare a Vinbledon!

A presto… ;)

2 comments:

  1. Greetings from Florida! I'm bored at work so I decided to browse your blog on my iphone during lunch break. I love the information you provide here and can't wait to take a look when I get home.
    I'm shocked at how quick your blog loaded on my cell phone .. I'm not even
    using WIFI, just 3G .. Anyhow, awesome blog!

    Feel free to surf to my web page: bmi calculator for men

    ReplyDelete
  2. Thank you for the good writeup. It in fact was a amusement account
    it. Look advanced to more added agreeable from you!
    However, how can we communicate?

    my web blog daily calories burned

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...