Monday, July 12, 2010

Azienda Agricola Amantis Montecucco DOC '06


Nonostante il caldo qualcuno ha ancora voglia di farsi un giro di rosso ed il nostro amico Ruben Fossati ci scrive alcune cose interessanti sul Montecucco, un vino da riscoprire e che si sta ritagliando un'importante posizione nel mondo del vino Toscano...

Nonostante la calura estiva che ti obbliga a prediligere di bere vini bianchi, bollicine e rosati a discapito dei rossi; per una sera ho deciso di andare controtendenza.



Ho abbinato, un primo piatto tipico meridionale come le penne al ragù di verdure ed un secondo della cucina veronese come gli sfilacci di cavallo sul letto di valeriana condito con una riduzione d'aceto balsamico di Modena, ad un Sangiovese di razza.

Il vino in questione è il Sangiovese Montecucco DOC 2006 (90% Sangiovese 10% Colorino e Canaiolo) dell'Azienda Agricola Amantis, che per la cronaca è l'annata di esordio. In questa emergente zona vitivinicola, il blasonato enologo Paolo Vagaggini dopo anni di consulenza per i vini altrui, ha deciso di aprire una azienda tutta sua, investendo sul packaging (tutte le etichette dell'intera gamma dei vini sono molto ricercate) e soprattutto sperimentando in vigna.

Nel bicchiere si mostra corposo di un rosso rubino quasi impenetrabile mentre al naso è setoso e leggermente balsamico, con sentori di frutti di bosco, richiami di macchia mediterranea ed un impatto alcolico irruento. In bocca si rivela invece morbido, tannicamente ben bilanciato e con un finale di persistente mineralità sulle precedenti note olfattive.
Tutto sommato considerato l'elevato tenore alcolico del vino (14,5%) si è rivelato molto appagante e grande bevibilità con un buon rapporto qualità/prezzo.

A presto... ;)

2 comments:

  1. L'impressione che ho avuto assaggiando un altro vino di questa giovane e già concreta azienda (incide molto positivamente il ruolo della gentile consorte dell'enologo Vagaggini), da Cabernet Franc Iperione 2005 con saldo di Sangiovese, è che lavorino molto bene con risultati convincenti.
    Sempre ottime scelte, grande Ruben!
    Ale

    ReplyDelete
  2. Ruben con il suo palato e la sua penna ci racconta sempre in modo molto puntuale e corretto le sue esperienze, grande Ruben!

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...