Monday, August 30, 2010

Fiano di Avellino DOCG Feudi di San Gregorio '08

Ed ecco un nuovo articolo di Ruben Fossati che in questa calda Estate non si è fatto scappare proprio niente. Oggi ci parla della sua esperienza di bicchiere passata a casa di un amico, degustando un Fiano di Avellino dei Feudi di San Gregorio...
Con le tanto agognate ferie ormai agli sgoccioli, preso dalla malinconia del dover ritornare alla frenetica quotidianità, decido di stappare qualcosa capace di rievocare e fissare indelebilmente ricordi, profumi ed odori della vacanza appena trascorsa. La scelta è ricaduta sul Fiano di Avellino DOCG '08, del colosso vitivinicolo campano Feudi di San Gregorio, per cui il 2009 ha rappresentato un anno di transizione poiché ha subito un notevole riassetto societario amministrativo e settoriale con un potenziamento dello staff tecnico e commerciale. Non da meno sono anche la recente fase di conversione da una viticoltura convenzionale ad una biologica ed un progetto, in via di definizione, di sviluppo e sperimentazione dell'Aglianico negli ultimi anni forse un po' trascurato a discapito dei due vitigni bianchi principi della Campania, quali Fiano e Greco.
Ma passiamo alla degustazione del Fiano di Avellino '08:
Nel bicchiere si presenta cristallino di uno splendido giallo paglierino con lievissime sfumature quasi verdoline, abbastanza consistente.
Al naso il profumo è intenso, schietto, fine e complesso, spazia dalla macchia mediterranea alla frutta a polpa bianca con note agrumate e di nocciola.
Al palato è strutturato, acidità e sapidità sanno ben bilanciare alcolicità e morbidezza, nel complesso abbastanza armonico, chiude con buona persistenza aromatica che ricorda sentori di frutta secca e pera matura, invita nuovamente alla beva.
Vino affascinante per la spiccata personalità e la semplicità lineare, può essere considerato tra i più raffinati vini bianchi dell’Italia meridionale, non soltanto per le caratteristiche organolettiche, ma anche per la capacità di sfidare il tempo (a volte) ed acquistare intensità e complessità.

Questo Fiano di Avellino, espressione di alta tecnica enologica ormai rodata, rispetto alle annate precedenti ha guadagnato qualcosa in tipicità e quasi a rimarcare tale concetto i Feudi di San Gregorio, sulla pagina dedicata al vitigno ed i vini ottenuti da esso possiamo leggere ciò: -”Il Fiano di Avellino condensa la ricchezza della nostra terra”.

A presto... ;)

2 comments:

  1. Ciao Jury, grazie per la splendida descrizione dedicataci, siamo contenti che il nostro Fiano sia stato apprezzato. Perchè non restiamo in contatto? Ti aspettiamo sulla nostra fan page di facebook il cui indirizzo è http://www.facebook.com/pages/I-Vini-dei-Feudi-di-San-Gregorio/107988325900179?ref=ts

    a presto!
    Novella
    Team Feudi di San Gregorio

    ReplyDelete
  2. Ciao! con molto piacere, credo comunque di essere già iscritto ;)

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...