Tuesday, August 31, 2010

Lunedì 6 Settembre degustazione annuale Les Caves de Pyrene


Siamo sempre alla ricerca di distributori da puri appassionati di vino ed è raro trovarne alcuni, ancor più raro inciampare quasi per caso proprio in quel distributore che a mio avviso racchiude in pieno il bere sano e ricercato. Ho conosciuto Christian al Wine Pool Party e mi è veramente rimasto subito molto simpatico perché schietto, certo di quello che dice e molto alla mano. Qualità che messe insieme spesso fanno parte delle persone che io stimo ed anche in questo caso la mia stima è veramente totale...
Christian è il responsabile Italia per la distribuzione Les Caves de Pyrene che fra poco meno di una settimana aprirà le porte per la degustazione annuale dell'intera distribuzione. Un evento al quale per forze maggiori purtroppo non potrò partecipare ma che consiglio vivamente a tutti coloro che sono alla ricerca continua di vini che emozionano.
L'evento si terrà nel Piemonte, a Serralunga d'Alba presso il Boscareto Resort e vedrà come protagonisti tutti i produttori che lavorano con Les Caves, pronti a far assaggiare ogni loro prodotto.

Per ulteriori informazioni potete contattare direttamente Les Caves de Pyrene ai seguenti indirizzi email:
info@lescaves.it oppure a christian@lescaves.it

Ultimamente c'è stato un pò di scompiglio in rete proprio per questo evento, come ovviamente per ogni evento che si rispetti ci sono state persone contrarie ad alcune decisioni organizzative.
Conoscendo un pò Christian sono soltanto sicuro che la serata sarà un vero trionfo e mi dispiace non poter partecipare, prima di tutto perché i prodotti sono veramente eccellenti e secondo, ma non per importanza, perché sarebbe stata l'occasione per rivedere un bel pò di amici...

A presto... ;)

9 comments:

  1. Quello che ho scritto è tutto vero, grazie a te!

    ReplyDelete
  2. Ultimamente c'è stato un pò di scompiglio in rete proprio per questo evento, come ovviamente per ogni evento che si rispetti ci sono state persone contrarie ad alcune decisioni organizzative.


    Visto il luogo ci mancherebbe altro che tutti fossero favorevoli

    ReplyDelete
  3. Peccato davvero Jury che tu non rieca a esserci, sarebbe stata un'ottima occasione per bere ancora qualcosa assieme e per me un piacere accompagnarti tra le nostre chicche. Alla prossima, dunque.

    ReplyDelete
  4. @Dan: davvero, un gran peccato, ma per cause lavorative non potrò esserci e mi dispiace davvero tanto, se poi penso che saresti stato il mio Virgilio tra i banchi di assaggio, mi sto già mangiando le mani. Spero comunque che riusciremo a rifarci da qualche altra parte, chissà, magari nella tua Milano oppure nella mia Firenze :)

    @Anonimo: Le grandi imprese sono sempre anticipate da disappunti :) cmq io non conosco questo mostro e non conoscendo la zona direi una bugia dicendo che a me piace oppure no. Le ragioni di Caves per quanto riguarda la decisione della location esposte nei vari forum e blog mi sembrano abbastanza sensate.

    ReplyDelete
  5. Io non trovo giustificazioni... l'Italia non ha solo un posto o un paese, bisognerebbe vivere per veder se sia veramente l'unico posto in langa oppure era semplicemente il più economico! Le cose cambiano. Però se un produttore Biodinamico usasse un sistemico per salvare un annata difficile tutti gli sparerebbero...

    ReplyDelete
  6. Salve anonimo, credo sia difficile fare un discorso soltanto etico davanti ad una decisione aziendale. Io non so sinceramente se ci sono altri luoghi in langa migliori. So che Les Caves lavorano molto bene e se hanno fatto una scelta di location hanno sicuramente le loro motivazioni. Dopo tutto sono anche un'azienda, ed io che ho lavorato in aziende so che hanno anche dei limiti di budget, so che le aziende devono portare certi numeri a fine anno e non possono certo farsi fregare dal costo di una location invece che da un'altra. Ho già detto in una discussione in rete dove credo c'era anche lei signor anonimo che Il vino, anche se biodinamico, biologico o quel che si voglia al momento che si commercializza deve far tornare anche dei conti, conti che purtroppo, ma sempre nei limiti, devono rientrare in una logica commerciale. Les Caves è un'azienda, che vive come tutte le aziende, anche di numeri. Quindi non sparerei a vista soltanto perché hanno scelto una location non molto adatta, secondo noi, ai vini che trattano. Comunque non ho sentito ancora protestare nessun produttore che loro trattano, gli unici che davvero potrebbero dire la loro.

    ReplyDelete
  7. sull'ultima frase posso darle ragione (anche se il consumatore ha le sue ragioni) ... dove si trattava l'argomento in quesitone visto che ha segnalato altri blog?
    cmq temo si sbagli solitamente nn scrivo mai ma sono passato recentemente in Langa (sono MIlanese) e mi ha orripilato la costruzione

    ReplyDelete
  8. Scusi il ritardo della risposta signor anonimo, il blog era quello di Ziliani ma anceh su Facebook sono stati esposti molti pareri sulla questione.

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...