Thursday, September 2, 2010

San Fereolo, un' azienda Bio che più Bio non si può (Parte II)

Fatica, perseveranza, umiltà e voglia di fare le cose per bene. Sono queste le parole d'ordine che contraddistinguono il lavoro di Nicoletta Bocca nella sua azienda San Fereolo a Dogliani.
Tutto questo si riconosce nei suoi vini fin da giovani. Infatti interessanti le prove di vasca che nella visita all'azienda Nicoletta ci concede e che analizzeremo qua di seguito...

Austri '07 (Barbera 90% Nebbiolo 10%)
Rosso rubino intenso, già brillante nel bicchiere.
profumi vinosi e di frutto ben maturo. Punte dolciastre e sentori di bacche di bosco. In bocca ha una bella quantità alcolica, caldo nel cuore della bocca. Una buona acidità che, anche se ancora non ha terminato il suo periodo di affinamento, lascia una bella bocca asciutta.

Dolcetto Valdibá 2009
Un bel porpora con riflessi violacei.
Al naso sentori ancora molto alcolici, frutto molto ben fatto e profumato, speziato.
In bocca sembra già molto equilibrato, elegante al palato, caldo e dolciastro nel cuore ed un buon finale di bocca.

Nebbiolo '06
In affinamento nell'acciaio lo troviamo già di buon equilibrio, praticamente pronto.
Di color Rosso rubino e riflessi porpora. Profumi peposi e qualche nota di fiori di campo. In bocca elegante, caldo, un tannino molto fine, che fa bere molto volentieri questo vino.

San Fereolo Dolcetto '08
Un bel rubino e riflessi violacei per questa prova di vasca.
Frutto intenso, erbaceo, lieve nota di sotospirito.
Molto bella la bocca con un tannino già molto integrato, splendido il cuore della bocca rafforzato da una bella punta di acidità. Un finale di bocca molto interessante e pulito.

San Fereolo Dolcetto '09
Bellissima questa prova di botte del San Fereolo 2009.
Nel bicchiere si presenta di un colore rubino con venature fortemente sul violaceo.
Vinoso con un gran bel frutto, interessanti le note dolciastre vanigliate.
In bocca è già molto elegante, un tannino da una trama molto fine ed una buona persistenza sono i caratteri primari di questa degustazione.

San Fereolo non è soltanto rosso ma ha anche un bianco che a mio avviso è molto interessante.

Coste di Riavolo '09 (Riesling e Gewustraminer)
Un colore giallo dorato con riflessi verdognoli.
Al naso grandi note di fiori freschi e qualche punta di idrocarburo tipica del riesling, interessante l'evoluzione di frutta matura da albero, albicocca, confetture e addirittura ananas. In bocca eleganza e sapidità sono i principali fattori. Caldo nel cuore ma con un finale di bocca da bere e ribere, asciutto e fresco.

E' proprio vero, San Fereolo non è soltanto Dolcetto...
Anche se la verticale di San Fereolo che popolerà il prossimo post è sicuramente una delle esperienze indimenticabili che questo tour langarolo ci ha regalato...

A presto... ;)

No comments:

Post a Comment

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...