Friday, October 29, 2010

Al Poggio Antico a Montalcino


E' con estremo piacere che pubblico questo post inviato quanlche giorno fa dal fedele inviato speciale che stavolta si è superato parlando di un'azienda veramente strabiliante.
Meglio far parlare lui e quindi...
A te la linea Alessandro!!!
Brunello di Montalcino, basta la parola, e i sensi si accendono. Nel bicchiere è sempre una festa. Assaporarlo nel suo paesaggio paradisiaco dà emozioni infinite. Immergersi poi nella vita di una azienda ilcinese lascia un ricordo indelebile. Sto parlando di Poggio Antico, azienda cult di Montalcino radicata sul territorio fin dagli anni settanta, e dei suoi vini.
Qui, la vinificazione è tradizionale. La filosofia da sempre perseguita è quella di ottenere una grande qualità sin dalla materia prima e, anche nelle annate più imprevedibili, produrre un vino che si riconfermi ogni volta tra i più apprezzati al mondo.
E’ un vitigno generoso il Sangiovese Grosso o Brunello com’è chiamato qua, per il colore scuro del grappolo dall’acino grande (Prugnolo Gentile a Montepulciano), che ha trovato il suo habitat più felice su questa incantevole altura dal clima mite e ventilato, con terreni misti, che è la collina di Montalcino in provincia di Siena, tra la Val d’Orcia e il Monte Amiata, prossima alla Maremma grossetana . Si ottiene un vino longevo, inizialmente un po’ scontroso, altero, ma che gradualmente si apre in tutta la sua franchezza e piacevolezza come uno scrigno prezioso.
Carinamente accolto e introdotto alla degustazione da Victoria “a real scottish” giovane PR dell’azienda, ho degustato dei vini di notevole fattura ed espressione territoriale, distintisi fin dal primo assaggio per uno spiccato nerbo fresco acido ed un’elegante trama tannica asciugante, ma anche per finezza, consistenza e intensità gustativa: frutto a bacca rossa e nera, dolce e selvatica, alcolicità bilanciata, ampiezza di profumi, aromi e sfumature; e ancora, per vivezza della materia, colori rossi intensi traslucidi brillanti, scorrevolezza, pulizia di beva; alcuni più immediati, altri con tanta potenzialità ancora da esprimere. Altro vino è, invece, il Madre, un gioiellino per amatori di succhi più carichi.

Rosso di Montalcino DOC 2008
Affinato per un anno in tonneau di rovere francese da 500 litri e ulteriori quattro mesi in bottiglia. Bello immediato, frutto fragrante, ricco e croccante.

Brunello di Montalcino DOCG 2004
Classico come da disciplinare: tre anni in botte grande di rovere di Slavonia e un anno in bottiglia. Qui si sente tutta la forza del Sangiovese.

Altero – Brunello di Montalcino DOCG 2004
Prima vendemmia nel 1983, dallo stile più moderno, esclusivo. Invecchiamento in legno per un periodo di due anni. Dalla vendemmia 1999 viene affinato unicamente in tonneau di rovere francese e successivamente si completa in bottiglia per due anni. Direi pronto da bersi, rotondo, piacevole.

Brunello di Montalcino Riserva DOCG 2003
Prodotto solo nelle annate migliori con uve raccolte e vinificate separatamente dai vigneti più adulti a quota più bassa e con miglior esposizione. Tre anni e mezzo circa in legno, il primo anno in tonneau da 500 lt e il rimanente periodo in botte grande nuove di rovere di Slavonia; successivamente riposa e affina per un anno e mezzo in bottiglia. Gran bella evoluzione, profumi e aromi di bocca interminabili; corpo, equilibrio, gusto. Armonico.

Madre Rosso Toscano IGT 2006
Volutamente “Supertuscan” è nato con l’annata 2001. Il nome Madre deriva dall’ omonimo podere di proprietà dell’azienda ed è ottenuto da Sangiovese e Cabernet Sauvignon in parti uguali, vinificati separatamente in tonneaux per 18 mesi e assemblati alla fine della permanenza in legno; riposa per ulteriori 12 mesi in bottiglia prima della commercializzazione.

Prezzi alla clientela decisamente invitanti.

www.poggioantico.com
www.consorziobrunellodimontalcino.it

A presto... ;)

1 comment:

  1. Annate Poggio Antico Riserva: 1985, 1988, 1990, 1993, 1995, 1997, 1999, 2000, 2001, 2003...

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...