Monday, October 11, 2010

Le donne del Vino, intervista a Cassandra Wainhouse

Era da molto tempo che lo volevo fare ed eccomi qua.
Più il tempo passa e più vedo che il vino è un grande ammaliatore di donne, un vero latin lover, uno sciupa femmine, un vero compagno di vita di donne con la D maiuscola...
Ad inaugurare questa mia nuova rubrica sarà un'amica con la quale in una bella mattina di Settembre, in una San Gimignano spensierata, racchiusa nella sua magia che solo questo borgo medievale riesce a traspirare e far percepire ai visitatori. La nostra ospite è un'artista, francese ma ormai adottata da anni da questo spicchio di Toscana, il suo nome è Cassandra famosa in rete per Cassandra Wainhouse.
E' una mattina fresca ma serena quando arrivo al suo atelier nel cuore di San Gimignano. Giusto il tempo di posare lo borsa per poi chiudere per andare a fare un giro nel borgo, sì perché come dice Cassandra appena incontrati "Oggi è un giorno bellissimo a San Gimignano, oggi abbiamo un vernissage alla Galleria Continua!". Bhé un giorno in una delle più importanti gallerie d'arte contemporanea del mondo insieme ad una vera artista non credo che capiti tutti i giorni.

Circondati da opere di Pistoletto e di Pascale Marthine Tayou, e a dire il vero di Pascale c'era proprio la presenza fisica dato che era a sistemare le sue opere per il vernissage pomeridiano, Cassandra sembra rapita da queste istallazioni che creano emozioni ed è bellissimo condividere con lei, artista che vive di questo, dei momenti così.
 Usciti dalla galleria c'è stato il tempo per un caffé in Piazza del Cestello dove Cassandra mi ha parlato della sua vita, del perché era lì in quel momento e come arte e vino fanno parte della sua vita da sempre, da quando suo padre la portava in giro per la Francia alla ricerca di una bottiglia tutta da scoprire.
Cassandra è un'artista ed è l'anima creativa di tutto ciò che si muove dietro ai vini di Mattia Barzaghi, un carissimo amico di Grappolo Rosso del quale avete sicuramente avuto modo di leggere qualcosa sui suoi vini in questo blog.
Ogni anno Cassandra disegna le etichette delle bottiglie a edizione limitata, bottiglie che vanno a riempire le teche dei collezionisti e che vengono messe all'asta in molte delle belle iniziative di beneficenza che vedono i vini di Barzaghi come protagonisti. Ma tornando all'arte di Cassandra, è pazzesco come ogni suo dipinto traspiri di sensazioni e di stati d'animo che accompagnavano l'artista nel momento in cui si è trovata a dipingerli. Opere fatte con il cuore che vanno a riempire spazi nelle case di appassionati sconosciuti di tutto il mondo. Sconosciuti che diventano poi amici perché affezionati a quell'opera che qualcuno, dall'altra parte del mondo ha dipinto col cuore, mettendo a nudo spesso le debolezze e la pura sincerità che accompagna la vita dell'artista. Qui non si dipingono girasoli in stampo industriale, qui si dipingono sensazioni e stati d'animo della vita reale. Ed ecco che quindi la mia mente torna al vino, a quella bottiglia che gira per le case e per le cantine di amici ma spesso di appassionati sconosciuti che poi dopo averla stappata diventano amici. Vini, che come le opere di Cassandra traspirano stati d'animo ed il duro lavoro. Un liquido racchiuso in una bottiglia, bottiglia arricchita da un'opera d'arte in etichetta come del resto il nettare che si trova dentro all'involucro di vetro.
Potevo aprire questa rubrica sulle donne del vino con una produttrice, ma volutamente ho inaugurato questo filone con la storia di un'artista, legata con il doppio filo al territorio dove vive ed al vino, un'artista capace di fare opere d'arte, le stesse opere che si intrecciano e spesso fanno lo stesso tragitto delle bottiglie per le quali cura l'aspetto creativo. due opere d'arte, due persone, Cassandra e Mattia che portano avanti un progetto legato a quello che sono, a tutto quello che li circonda, a tutto quello che possiamo chiamare vita...

Un grazie a Cassandra per la bella mattinata passata insieme e per essersi messa a disposizione per questo piccolo progetto che spero, crescerà.

A presto... ;)

1 comment:

  1. Ciao Jury, me l'hai presentata te da Burde per la presentazione dei loro vini Soul to Soul per Emergency, è un onore avere una bella persona di animo nobile così nella nostra terra. Complimenti a tutti e due, anzi tre, quattro, anche a Mattia e Zeta!:) Alessandro

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...