Thursday, November 18, 2010

Caburnio ’07 Tenuta Monteti

Ecco un nuovo pezzo tutto da bere dell'inviato, sempre preciso nelle sue descrizioni e sempre preziosi i suoi racconti. Non mi rimane che augurarvi una buona lettura...
A te la linea Alessandro!!!
Tipologia: Toscana IGT
Produttore: Azienda Agricola Tenuta Monteti, Capalbio (GR)

Bottiglia suggeritami dall’amico Morgan, enotecaro sommelier de i’Vinaio di Empoli, rivendita alla discesa del ponte dove.. incredibile!.. ci scappa ancora lo sconto. Un vino in stile bordolese dell’azienda maremmana Tenuta Monteti, di recente progetto, mai assaggiata, tutto da scoprire. Enologo Andrea Elmi.

Nel bicchiere salta agli occhi un’intensa massa colorante di squillante vivezza, densa e forte di (poli)alcooli che si fissano a lungo sulla parete [vino non filtrato], tinta rosso rubino profondo con venature violacee. Lentamente si concede all’olfatto con una buona intensità vinosa, frutto macerato sotto spirito di ciliegia amarena, mirtillo, ribes nero, prugna e ancora. Ossigenandosi si evolve in spezie dolci, vegetale ed essenze di macchia mediterranea, note empireumatiche di tostatura ben integrate e balsamiche fresche infine.
L’ingresso in bocca è deciso, con vibrante tannino che tira e disidrata il palato; buona sensazione di freschezza bilanciata dalla morbidezza, anche se quest’ultima alla lunga mi sembra prevalere. Alcol integrato. Sorprendentemente scorrevole e non così di corpo come lascerebbe presagire, si concede più nel finale lasciando un fruttato piuttosto intenso, pulito e carezzevole; mineralità e sapidità non eccessive, minore la pai.

E’ un vino dalle belle sensazioni calde, come il suo territorio; succoso, forse troppo, comunque ben fatto, mix di Cabernet Sauvignon, Merlot e Alicante-Bouschet a dar manforte. Un appunto, l’ho stappata troppo presto. Si, lo so, che i vitigni nobili danno vini da lungo invecchiamento e che quindi mi conveniva lasciarlo evolvere e affinare ancora per un po’ nella mia cantina frigo prima di goderlo al meglio. La curiosità era tanta, però. A tavola, comunque, il match è risultato abbastanza armonico, l’ho abbinato con un arista di maiale al forno.
Fascia di prezzo contenuto.

A presto... ;)

2 comments:

  1. ...qualcosa di più di un buon vino da tavola, anche se pecca in eleganza, si è mantenuto bene nei giorni successivi all'apertura.

    ReplyDelete
  2. l'altro vino prodotto di punta è il Monteti composto prevalentemente da Cabernet Sauvignon, Petit Verdot e Cabernet Franc, fa barrique nuova per 18 mesi circa e affinamento in bottiglia per 10

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...