Wednesday, November 3, 2010

Camargi ’05 Palma


Un inviato scatenato che propone un nuovo post. Con l'arrivo dell'autunno ecco che risfodera qualche rossa prelibatezza. Sempre pronto a nuove sperimentazioni e a trovare nuovi vini non rimane che passargli il microfono...
A te la linea Alessandro!!!

Con l’arrivo dell’autunno rimetto mano ai rossi della mia cantina (frigo) con questo IGT Toscana da Sangiovese selezionato da vendemmia 2005 dell’Azienda Agricola Fabbriche di Lucignano, situata a sud della provincia di Arezzo sulle colline della Valdichiana, dell’imprenditrice Caterina Palma. (Bottiglia regalatami da una collega sommelier:).

A tavola si presenta di un colore rubino intenso uniforme che non accenna a sfumare, decisamente consistente, vivo.
Al naso è deciso e si apre lentamente a cominciare dalla nota alcolica inizialmente pungente; poi spezie dolci, pepe bianco; frutto a bacca rossa e nera molto maturo; fiori delicati. Via via escono i profumi terziari di liquirizia, cuoio e tabacco; il minerale sempre più intenso; le note di ematico e di torrefazione e le più suadenti di cipria con un che di vaniglia.
In bocca è pieno, consistente, caldo (13,5% in etichetta), si materializzano netti i sentori al naso. Si percepisce una discreta struttura abbastanza bilanciata tra le parti dure e morbide, anche se, con piacere, avverto ancora una certa spigolosità. La beva è bella e credo di aver indovinato il momento giusto per aprirlo. Gli aromi di bocca sono persistenti e, anche se un po’ mescolati ai sentori del legno “nobile”, mi lasciano una piacevolissima sensazione di fruttato lunga.
Lo definirei un vino da tavola importante, ma, mi si è ben abbinato anche con una carne bianca arrosto in salsa speziata.


(Leggo dal sito: 85% Sangiovese, 10% Merlot, 5% Colorino. Affinamento per circa un anno in barrique di rovere francese e circa sei mesi in bottiglia).

A presto... ;)

7 comments:

  1. ...fruttato di ciliegia amarena sotto spirito lunga in bocca su tutti.

    ReplyDelete
  2. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  3. Quando una ricetta con un'ottima falanghina?

    ReplyDelete
  4. Ciao Cantinetta, diciamo che la Falanghina predilige piatti di pesce.. alla griglia o fritto, pasta ai frutti di mare, pomodoro, con verdure.. paccheri napoletani ;) come nella tradizione. E cmq sperimenta.. anche con carni bianche, uova, ecc.. E come aperitivo !

    ReplyDelete
  5. e con una semplice ma verace mozzarella di bufala campana non ce la berreste la Falanghina?? Grazie Ale per il pensiero alla collega sommelier.

    ReplyDelete
  6. Direi proprio di sì! la Falanghina si addice molto

    ReplyDelete
  7. scuole di pensiero e di cucina ;)

    AZ

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...