Wednesday, December 8, 2010

Vernaccia di Oristano DOC Flor 1997 Contini

Non credo capiti spesso aprire bottiglie così.
E la fortuna ha voluto che l'inviato ne avesse una e che sia qua a raccontarcela. Gran bella bottiglia e complimenti davvero all'inviato che ci consente di conoscere queste preziose perle...
A te la linea Alessandro!!!
Colore ambra trasparente evoluto, di bella lucentezza.
Naso d’impatto salino e fresco, etereo di ceralacca, di buona intensità e ampiezza prima che sopraggiunga l’alcol, con nuances di miele di castagno, dattero, mallo di noce e, poi, fiori bianchi, frutta cotta, mandorla, spezie, con un suadentissimo finale di zenzero.

In bocca entra sottile: è morbido, sapido e fresco di bella acidità; ha buona struttura, equilibrio e scorrevolezza; caldo, anche se non si percepisce al primo sorso (alc. 15% vol. in etichetta), di buona intensità e discreta persistenza al retrogusto.

Il mio abbinamento è di tipo “tradizionale”, ricco di colori e deciso nei sapori, con spaghetti alla bottarga di muggine di Cabras con un filo d’olio extra vergine d’oliva e peperoncino, insieme a triangoli di pan carrè tostato con burro e uova di storione (dalla Russia con furore:).
Match da bissare!

La Vernaccia di Oristano è un vitigno a bacca bianca dalle origini molto antiche, lo possiamo considerare autoctono del luogo, coltivato nella Valle del Tirso da un numero di produttori sempre più esiguo. E’ un vino “estremo”, per appassionati, non sempre di facile reperibilità, che si distingue per quei sentori delicati dovuti alla maturazione in botti di castagno scolme e al velo di lieviti detto “flor” che vi si forma e che lo arricchisce nell’ invecchiamento di tipo ossidativo e longevo. Va da sé, ideale da meditazione.

N.B. Bottiglia regalatami grazie ad un carissimo amico di Terralba, sempre in giro per il mondo, che saluto e spero di rivedere presto.

A presto... ;)

6 comments:

  1. Già avvenuto il match di ritorno... ;)

    ReplyDelete
  2. quindi un abbinamento con un primo piatto !
    le mie vernaccie le ho trovate intriganti, inusuali però l'abbinamento con una pasta non mi sarebbe proprio venuto in mente . . .
    bisognerà provare !!

    ReplyDelete
  3. ...per me il difficile da abbinare è l'alcol che si è fatto sentire, ma la bella acidità che ha dimostrato di avere lo fa abbinare bene a cibi dalla percezione di grassezza, in particolare, oltre che di untuosità, aromaticità, tendenza dolce, ecc...

    ReplyDelete
  4. Contini uno specialista della Vernaccia....

    ReplyDelete
  5. Hello colleagues, how is the whole thing, and what you desire to say concerning this paragraph, in my view its really amazing in favor
    of me.

    My web site: anti cellulite treatment

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...