Tuesday, January 11, 2011

Girolamo '97 Castello di Bossi

Dopo tanto tempo sono riuscito a stappare questa bottiglia comprata in un'enoteca che si era dimenticata di aggiornare il prezzo in tutti questi anni. Una bottiglia rimasta nascosta per tutti questi anni, coricata in quegli scaffali, dimenticata dal mondo fino al giorno in cui un eterno curiosone non si è imbattuto su di lei.
Sono stato molto fortunato a trovare questa bottiglia a soli 24 €, un Merlot in purezza del Castello di Bossi.
Un grande vino, provare per credere...
Dal colore rosso porpora con riflessi granata.
Al primo naso sentori eterei, frutta sottospirito e smalti che si evolvono in un secondo momento in liquirizia, caffé, caramello, amarena, marasca, lievi note erbacee, foglia di pomodoro. Note leggermente polverose, graffite.
Una bocca bella, un cuore pieno e rotondo. Una grande acidità ed un finale da fuori classe, fine ed elegante, lungo e persistente e lascia una bocca fresca e pulita.

Bellissimo vino!

A presto... ;)

6 comments:

  1. Degustata annata più recente, ne ho un buon ricordo.

    ReplyDelete
  2. Anch'io ho assaggiato un'annata recente, l'ultima in commercio proprio qualche mese fa ed ero proprio curioso di vedere come si poteva evolvere...

    ReplyDelete
  3. Il prezzo che hai messo è riferito a lo Champagne Brochet.

    Per il Girolamo dovrebbe intervenire la Barbara che sicuramente se lo ricorda meglio di me, era suo, cmq intorno al 2004.

    ReplyDelete
  4. Con un po' di ritardo...si l'annata del Girolamo assaggiato con l'inviato era proprio il 2004. Vino sicuramente di personalità, complesso con sentori di ciliegia matura, frutti neri, liquirizia....in bocca prevaleva la nota alcolica...certo non l'abbiamo bevuto nella stagione più opportuna: una calda serata di fine agosto in abbinamento ad una deliziosa bistecca.

    ReplyDelete
  5. Grazie Barbara. Che memoria, però. Mi stupisco! ;)

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...