Thursday, January 20, 2011

Nuit-Saint-Georges Joseph Drouhin '95

Da un pò di tempo mi sono avvicinato ed appassionato al Pinot Nero, vitigno che trova nella Borgogna la maggiore espressione. Non sarà forse l'azienda delle aziende e forse è una delle più "commerciali" ma vi assicuro, quando parliamo di vini del secolo scorso la curiosità è tanta, e la soddisfazione di berli non è mai poca...

Dal colore granato con riflessi aranciati, poco limpido nel bicchiere.
Al naso note leggermente polverose, frutti di bosco, leggere note sotto spirito, funghi secchi, pomodoro, agrumi, caramello, lieve nota vanigliata. Cipria, legno secco, sentori terrosi e liquirizia.
In bocca entra elegantemente e nel cuore l'altrettanta elegnaza scopre anche un tannino fine e setoso. Ancora un alcol ben integrato. Bella ancora l'acidità e di buona freschezza il cuore di bocca. Bello il finale lungo e di buona persistenza.

Un vino decisamente evoluto, forse purtroppo già nella sua fase discendente ma pur sempre un bel Pinot Noir, quindi, mai un vino banale.

A presto... ;)

1 comment:

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...