Monday, September 12, 2011

Tenuta di Fessina Review 2011

Grazie ad una splendida giornata di degustazione passata in Villa Petriolo dove è stato possibile assaggiare le ultime annate delle due aziende, Petriolo e Fessina, quest'ultima la siciliana di casa, quel gioiello di circa 7 ettari, in parte sulle pendici dell'Etna, oggi vi raccontiamo le ultime uscite di Tenuta di Fessina, azienda amica di Grappolo Rosso.
Ma passiamo alla degustazione...

Nakone 2010
Il mio amore è il primo vino di questa degustazione che viene messo sul banco.
Un terreno pietroso, l'ideale per lo Chardonnay, ed un affinamento in acciaio per questo fuori classe che nel bicchiere si presenta dai riflessi verdognoli ed un colore paglierino.
Subito al naso prevalgono le note minerali e le grandi salinità che rispecchiano il terreno principe per la coltivazione di Chardonnay. Gia dal naso foglie verdi, mela, fresco agrume e foglia di limone.
Grande acidità e grande persistenza. Una bocca estremamente verde e piacevole. Grande sapidità e minerale molto persistente, verde e piacevole.
Lunga la persistenza, colpisce la grande finezza e la buona acidità.
Un segreto? tenetelo almeno un anno in bottiglia e vedrete.

Ero 2010 Nero d'Avola in purezza
Un Nero d'Avola prodotto nei pressi di Noto in viticoltura ad alberello, due ettari di vigneto. Un vino affinato solo in acciaio.
Sentori fumosi di pietra lavica, molto minerale, macchia mediterranea. Bellissimi sentori, fieno, amarena, marasca.
Un vino forse un pò più magro in bocca rispetto allo scorso anno ma sicuramente vino ben impostato, ancora giovane e che comunque risente un pò anche dell'annata.

Erse 2010 Nerello mascalese e Nerello cappuccio
Un vino affinato soltnato in acciaio.
Una lieve percentuale di bacca bianca in questo vino, proprio come facevano una volta, tirando fuori un colore che si avvicina quasi ad un rosato per la massa colorante che ha. Con questo vino Curtaz cerca di riproporre il vecchio modo di fare vino nell'Etna e devo dire che il risultato è veramente entusiasmante.
Bella brillantezza, un colore fantastico.
Bel naso, grande finezza, bacche rosse e bel frutto, macchia mediterranea, lieve speziatura, senza mai essere al di sopra degli altri sentori, cumino.
Una blle bocca, bella l'acidità e ka grande persistenza sul finale lungo e pulito.
Un gran bel vino fine. Si riconferma anche quest'anno.

Musmeci 2008 Nerello Mascalese in purezza
Una selezione di Nerello proveniente dai ceppi più vecchi, di oltre cento anni, anni che si sentono nella complessità del succo.
Un'affinamento in legno in botte grande e tonneau di rovere più un anno in bottiglia a finire l'affinamento consentono a questo vino di arricchire la complessità organoliettica e di ammorbidire certe scontrosità tanniche.
Grande speziatura, cumino, pepe nero, frutto maturo, macchia meditterranea e mineralità.
In bocca si esprime veramente nella sua grandezza, bello il cuore e grande l'acidità. Bei tannini seducenti e setosi.
Un bel finale di grande persistenza.
Bel vino.

A' Puddara 2009 Carricante in purezza
Era il sogno dell'azienda e adesso è realta.
Un gran bel Carricante in purezza nonostante l'annata difficile.
Un vino estremo prodotto da un vigneto ad oltre 1000m. di altezza, a Santa Maria di Licodia.
Al naso lievi note fumose, agrume, gran bel naso salino e grande mineralità che spesso fa uscire queste note di idrocarburo .
Bellissima carica in bocca, un'acidità stravolgente, bella freschezza e complessità per questo vino che lascia una bocca bella sciutta pronta per un altro sorso.
Bella la persistenza ed il finale lungo.
Grandissima scommessa per il futuro.

Tenuta di Fessina si ripropone anche quest'anno una grande azienda.

A presto... ;)

2 comments:

  1. Grazie infinite, Juri! Fessina ed i suoi pargoli ti sono grati....A Villa Petriolo sei sempre il benvenuto, mentre sull'Etna ti aspettiamo presto!
    Silvia

    ReplyDelete
  2. Un grazie infinite a voi! è sempre un piacere vivere anche solo per qualche ora quel bellissimo pezzo di Toscana che è Villa Petriolo ;)

    ReplyDelete

Contribuisci ad arricchire la discussione, lascia un commento...